È con grande entusiasmo che si comunica l'adesione dei Comuni di Pisa e di La Spezia alla Carta di Partenariato Pelagos. La Toscana e la Liguria giungono rispettivamente al 68 % e al 78 % di adesioni su scala regionale e ad oggi l’Italia può vantare 84 comuni aderenti su un totale di 111 aventi diritto.

 

Nell’ambito del programma di ricerca finanziato dal Ministero francese dell’ambiente, dell’energia e del mare, il Parco nazionale di Port-Cros, animatore della Parte francese dell’Accordo Pelagos, presenta un bando a progetto rivolto a possibili partner scientifici. Il bando è pdf scaricabile qui .

Siamo lieti di annunciare che il Comune di Scarlino (GR) ha aderito alla Carta di Partenariato dell'Accordo Pelagos.

Si tratta della XXIII adesione per la Regione Toscana su 35 Comuni aventi diritto, pari al 66% su scala regionale.

Ad oggi hanno aderito alla Carta di Partenariato 82 dei 111 Comuni italiani costieri, ovvero il 74% degli aventi diritto.

Le autorità porgono il loro benvenuto al Comune di Scarlino!

 

La Parte francese dell'Accordo Pelagos ha realizzato un catalogo che recensisce e descrive le formazioni organizzate e promosse dai partner del Santuario, destinate a studenti, professionisti e individui interessati a scoprire, studiare e approfondire la presenza dei cetacei nel Mediterraneo.
Per consultare il catalogo, di cui è disponibile solo la versione in lingua francese, pdf cliccare qui .

Il pdf Bollettino Pelagos n.14 , realizzato dalla Parte francese dell'Accordo e disponibile in lingua francese, è appena uscito.

Buona lettura!

 

I comuni di Arenzano (GE) e Cogoleto (GE) hanno aderito alla Carta di partenariato Pelagos e parteciperanno, assieme ad altri 14 comuni (Cf. pubblicazioni precedenti), alla cerimonia di sottoscrizione della Carta, che si terrà a Genova il 17 novembre 2016.

 

Il Comune di Diano Marina (IM) ha partecipato con un proprio stand, per il 3° anno consecutivo, alla Fiera del Turismo "Bike Motion Benelux 2016" svoltasi ad Utrecht - Olanda - dal 21 al 24 ottobre scorsi: in tale occasione, come in altre precedenti, Diano Marina ha svolto, presso gli operatori e attori economici del settore turistico, attività specifica di promozione del Santuario Pelagos.

Crediti fotografici: comune di Diano Marina.

 

Il Ministero dell’Ambiente, dell'Energia e del Mare francese (MEEM) ha aperto la consultazione al pubblico della bozza di decreto con il quale vengono identificate le modalità che esonerano alcune imbarcazioni francesi dal dotarsi di un “dispositivo di condivisione delle localizzazioni allo scopo di evitare le collisioni tra navi e cetacei nei Santuari marini Pelagos (Mediterraneo) e Agoa (Antille)”.

Cliccare qui per ottenere maggiori informazioni sulla bozza di decreto.

 

In accordo con il progetto presentato congiuntamente dalla Francia e dall’Italia presso l’IMO e relativo al dispositivo di separazione del traffico marittimo (DST) nel Canale della Corsica, la Prefettura marittima francese del Mediterraneo ha aperto la consultazione al pubblico della bozza del decreto prefettizio in vista della sua entrata in vigore.

Cliccare qui per consultare il sito della Prefettura Marittima francese del Mediterraneo.

 

 

Una cerimonia di sottoscrizione della Carta di partenariato dell’Accordo Pelagos, si terrà a Genova in data 17 novembre 2016. Il numero esatto dei comuni firmatari è ancora in corso di definizione e sarà comunicato a breve (si tratterà di minimo 14 comuni). L'evento si svolgerà presso l’Acquario di Genova alla presenza dell’On.le Sottosegretario all’Ambiente Silvia Velo.

I Comuni al momento coinvolti sono:

1.       Moneglia (GE) 8.       Pieve Ligure (GE)
2.       Zoagli (GE) 9.       Albenga (SV)
3.       Genova 10.     Varazze (SV)
4.       Lavagna (GE) 11.     Ameglia (SP)
5.       Sestri Levante (GE) 12.     Riomaggiore (SP)
6.       Sori (GE) 13.     Capalbio (GR)
7.       Recco (GE) 14.     Vecchiano (PI)